Poesie catartiche


poesia postata da: Dario Pautasso, in Poesie (Poesie catartiche)
Ogni tanto sorge il sole
E mi trova ancora sgomento
S'insinua nelle palpebre
Mi abbaglia mentre è ancora notte
Dentro.

Sarà un sole pallido
Ma c'è,
Ed è come scivolare nella meraviglia
Come portare in seno dei fiori
Freschi
Di campo
Da donare a chi vuoi bene.

Ogni tanto sorge il sole
Quando è ancora notte
Ed io piango di commozione
Nel vapore di quei fiori
Odorosi
Di campo.

Ecco: la notte celere
Fa ritorno
Ricompare quando il sole è ancora alto
Giunge senza parola
Meschina
Fredda
Ammaliatrice.

Fa ritorno mentre il sole mi fissa
Mi avverte "adesso fermati"
Mi osserva, la notte,
Severa e forte
Ed io mi fermo
Col sole dritto in faccia.
Taccio.



poesia postata da: Gianluca Cristadoro, in Poesie (Poesie catartiche)

Io e il nulla

Talora il nulla mi pervade, riempiendo di leggerezza le mie intenzioni.
Ne assaporo l'inebriante densità, il vacuo respiro di vita, la forza ispiratrice che sola corrobora la volontà e spinge all'azione.
Io e il nulla ci capiamo al volo, come due vecchi amici che si confidano segreti inauditi.
Il nulla mi attraversa senza far rumore, si sofferma, soltanto, per elargire un sorriso che regala speranza e che sa di eternità.
Composta
mercoledì 22 ottobre 2014